Con il caldo, lo sanno tutti, il fine settimana, inizia di venerdì! 😀
Perciò oggi rimedio con un bel post di 3 canzoni in un colpo, per terminare la mia settimana indie.
La prima canzone la dedico all’università e in particolare alla matematica…


Kaiser Chiefs – Every day I love you less & less
Dall’album Employment

Employment


Davvero un tormentone, ma carina!
Torniamo indietro di qualche anno con un gruppo di New York che non apprezzo particolarmente se non per qualche idea veramente originale.
Per esempio il riff iniziale di questa canzone è inimitabile.

The strokes – Reptilia
Dall’album Room on fire

Room on Fire
Se non sbaglio il pezzo è stato reso famoso dalla sigla di una trasmissione su Mtv…

Per concludere la carrellata dell’indie rock degli ultimi anni, un altro gruppo inglese, reso famoso dal cantante dei Franz Ferdinand, Alex Kapranos.


Bloc Party – She’s Hearing Voices
Dall’album Silent Alarm
Silent alarm

Siamo giunti alla fine di questa carrellata della corrente musicale che sta diventando tra le più consistenti degli ultimi tempi. Non è certo tra le mie preferite. Preferisco di gran lunga ChitarraBassoBatteriaVoceRauca… Ma almeno… R&R is not dead!

20-07-2006, 23:36La canzone di oggi

Per oggi una canzone piena di energia, stavolta di un gruppo inglese:


Maxïmo park – Apply some pressure
Dall’album A certain Trigger
A certain trigger

Anche stavolta, album consigliatissimo!

Molto spesso dei gruppi vengono classificati dalla stampa come indie-rock, e per quanto mi riguarda c’ho messo un bel pezzo per capire che quell'”indie” sta per “indipendente”…
Questa settimana la dedicherò interamente ad alcuni dei gruppi che ritengo facciano parte di questo “non genere”….
So bene di non aver scritto per ben 2 giorni, ma ho avuto dei grossi problemi. Per questo motivo in questo intervento inserirò 3 canzoni.
La prima canzone è di uno dei gruppi rock considerati dagli inglesi tra i più cool… mi piacciono un bel po’…


Franz Ferdinand – Take me out
Dall’album Franz ferdinand

Franz Ferdinand (Album)


Ovviamente, se vi piace la song, l’album dovete sentirlo.

Per questa scelta qualcuno mi criticherà, dato che il gruppo della prossima canzone è autore di un vero e proprio tormentone di qualche tempo fa.
Ciò nonostante l’album da cui proveniva quel tormentone contiene dei pezzi che (diversamente da molte delle “meteore” di oggi) mostrano talento e originalità.


The Killers – Jenny was a friend of mine
Dall’album Hot Fuss
Hot Fuss


La canzone ha un particolare giro di basso in slap molto marcato/organo che mi piacciono un bel po’…

La terza ed ultima canzone di oggi è di un gruppo newyorkese davvero meno pop dei due precedenti, con uno stile veramente originale.


Interpol – Slow Hands
Dall’album Antics
Antics

Canzone particolarissima, dal ritmo quasi “marziale”

Ovviamente, commentate in molti!

19-07-2006, 23:50Progettino ino ino in arrivo

Preparate i pop-corn!
In attesa del favoloso progetto-opera d’arte a cui prenderà parte principalmente la Jessy assieme a qualche piccione (vedi il convintissimo thread su marzabotto : qui) ho completato in una mezz’oretta un nuovo progetto cazzuto, costruibile -quasi- da tutti e moolto utile soprattutto… Dato che non ho tempo ora di mettere insieme una descrizione soddisfacente vi do’ solo una anticipazione: è un mouse per gli assidui giocatori di sparatutto che vibra al click sinistro del mouse (classico tasto per “sparare”)
😀

16-07-2006, 23:57Le canzoni del weekend

Termino qui la settimana dedicata al talentuoso Dave Grohl, con due delle canzoni che amo maggiormente.


Nirvana – Rape me
Dall’album In Utero
In Utero

Queens of the stone age – No one Knows
Ancora da Songs for the deaf


Buon ascolto


© 2007 The Hole | Tema Curved © Aditi Tuteja.