Finalmente trovo il tempo per continuare questa cosa, un’idea in cui continuo a credere e che mi pento di non aver portato avanti con più impegno. Tra le passioni che più sottovaluto e troppo spesso trascuro c’è la musica… E questo mi dispiace dato che la amo davvero a dismisura…
Sono passate quasi due settimane dall’ultimo post “musicale”… i motivi sono molti ma quello principale è la repulsione nei confronti del pc in questo periodo incasinatissimo…
E ora bando alle ciance, la notte passata in “campeggio” a Negrisia in occasione del compleanno della mitica Vale nonchè “mia cognata” mi hanno fatto venire in mente Woodstock, il festival musicale che ha veramente sconvolto il concetto di concerto, di rock, di folla. Quindi è dovere dedicare questi giorni passati a quei tempi d’oro per il Rock.
Cominciamo con le canzoni!

La prima è tra i miei brani in assoluto preferiti, è La Canzone Rock. è una cover del grande Bob Dylan interpretata dal divino Jimi Hendrix, tutt’ora famosa perchè presente in vari film sulla guerra in vietnam:


Jimi Hendrix – All Along the Watchtower
Dall’album Electric Ladyland
Electric Ladyland

Da non perdere il concerto di Jimi a Woodstock.

Altra performance esemplare quella degli Who, che suonarono ben 24 canzoni.


The who – My Generation
Dall’album My Generation
My Generation

Tra gli artisti sul palco di Woodstock anche un gruppo meno noto, ma autore di una canzone storica divenuta un simbolo dell’”on the road”:


Canned Heat – On the road again
Dall’album Boogie with Canned Heat
Boogie_with_Canned_Heat_(album_cover).jpg

Altra esibizione memorabile quella di Carlos Santana, ancora giovanissimo ma già dotato dello stile inconfondibile che lo contraddistingue tuttora.
Molti minuti di improvvisazione strumentale davvero esplosiva e direi psichedelica!


Santana – Soul Sacrifice
Dall’album Woodstock: Music From the Original Soundtrack and More
Woodstock - L'album

Tra gli artisti degli anni 60 ci sono i Creedence clearwater revival, conosciuti forse più per le molte canzoni entrate nella storia della musica che per il nome poco mnemonico.
Anche loro, naturalmente, suonarono a woodstock.


Creedence Clearwater Revival – Proud Mary
Dall’album Bayou Country
Bayou Country

Altro gruppo storico Crosby, Still & Nash, che suonarono a woodstock anche con Neil Young, che rifiutò però di essere filmato.
Questo è il loro brano + celebre:


Crosby, Still & Nash – Suite Judy Blue Eyes
Dall’abum Crosby, Still & Nash
Crosbystillsandnash.jpg

Ho iniziato questa “carrellata” con Jimi, diventato emblema degli anni 60 anche per la sua scomparsa prematura… Impensabile non finire con un’artista con una storia davvero simile alla sua, come Janis jolin.


Janis Joplin – Try (Just a little bit harder)
Dall’album I Got Dem Ol’ Kozmic Blues Again Mama!
I Got Dem Ol' Kozmic Blues Again Mama!

Bene, ho recuperato una settimana, sono stanco ma soddisfatto.
Spero che qualcuno apprezzi questa mia volontà di condividere la mia passione per il rock e la musica in generale, con l’intento di scambiare opinioni ma anche di imparare sempre di più sulla musica.
I miei post possono essere logorroici per i più, ma la cosa più importante per me è che chi legge questo blog ascolti la musica e poi mi insulti liberamente!
Ora il letto mi aspetta.
Arrivederci alla prossima puntata!